Green Interior Design

La maggior parte delle persone ha sentito i termini "eco-friendly" o "Green" Interior Design, ma non tutti capiscono esattamente cosa significano queste parole.

Cos'è il Green Interior Design o "eco-friendly" design?
L'Interior Design ecologico si concentra sul miglioramento della qualità dell'aria interna, sul risparmio di energia e di acqua e sulla riduzione dell'impatto che materiali, finiture ed arredi possono avere sull’ambiente.

 

Agostinelli Architetti applica queste pratiche di progettazione eco-compatibile alla ristrutturazione di spazi abitativi basandosi sui più moderni principi di sostenibilità ambientale ed energetica (come quelli impiegati dal sistema di certificazione più diffuso al mondo quale il LEED® - Leadership in Energy and Enviromental Design) che consentono di ottenere una casa moderna, sana, sostenibile e dotata delle più innovative tecnologie anche a livello impiantistico e di risparmio energetico.

 

Lo Studio si occupa della ristrutturazione e del progetto di arredo di appartamenti privati ed uffici applicando un metodo di lavoro che, partendo dal rilievo puntuale dell’unità immobiliare, analizza la distribuzione esistente valorizzandone le caratteristiche e le potenzialità dal punto di vista funzionale, impiantistico ed architettonico.

Particolare attenzione è dedicata alla scelta dei materiali, delle finiture e degli arredi anche attraverso la progettazione di elementi su misura che lo Studio realizza grazie alla collaborazione con aziende artigiane di pluriennale esperienza.

 

Casa AF - Milano

Il Committente, in seguito alla visione dell'intervento di rifacimento di una unità immobiliare sita al secondo piano di un edificio storico costruito intorno agli anni ’30 del Novecento nella bella e riqualificata Piazza del Rosario, ha affidato allo Studio il progetto di totale ristrutturazione dell'appartamento soprastante.
Uguale (nelle dimensioni) all'abitazione del livello sottostante, l'unità immobiliare era costituita da : ingresso, lungo corridoio comunicante con un piccolo soggiorno, due camere da letto, cucina con balcone sul cortile interno e due bagni ricavati in precedenza dalla modifica dell'unico servizio igienico originario.
Volendo realizzare un progetto differente da quello concepito per l'appartamento sottostante, si è deciso di demolire il tramezzo di separazione tra il soggiorno esistente e la camera al fine di ottenere un unico open space posizionando l'area cottura sulla parete di fondo.
 Il corridoio, essendo uno spazio difficilmente modificabile a causa della presenza del muro di spina, è stato valorizzato anche grazie ad una pavimentazione in graniglia di cemento modernizzata nei materiali e nel disegno.
Nella seconda parte dell'appartamento sono stati ricavati una seconda camera, un bagno finestrato, un secondo servizio igienico cieco e la camera matrimoniale affacciante su Piazza del Rosario.
Tutti i materiali e le finiture sono state accuratamente scelte al fine creare un ambiente moderno (nel disegno e nella tipologia delle superfici di rivestimento) ma concettualmente in continuità con il carattere originario dell'architettura degli anni Trenta.

 

Casa VM - Milano

L’intervento richiesto dal Committente allo Studio riguardava la ristrutturazione integrale dell’appartamento, l’assistenza nella scelta dei materiali ed il progetto di arredo su misura per tutti gli spazi della casa.
Ad eccezione della creazione di una cabina armadio nella camera, il progetto prevedeva il mantenimento della distribuzione esistente ottimizzando gli spazi mediante l’arredo: il bagno (stretto e lungo) è stato riattrezzato con una doccia in muratura al posto della vasca, la cucina è stata dotata di un prolungamento del piano di lavoro fungente da tavolo, il corridoio attrezzato con capienti armadiature e scarpiere anche per far fronte alle nuove esigenze sanitarie (pulizia e deposito delle calzature in apposito vano separato).
La camera da letto, ampia e comoda, ha prediletto l’alloggiamento di grandi armadiature sia chiuse che a vista (cabina armadio) mentre il soggiorno, molto semplice e funzionale, ospita la parete attrezzata con i divani ed il tavolo da pranzo.
Particolare attenzione è stata prestata alla scelta dei materiali e delle finiture. Intervenendo su un edificio costruito negli anni ’50 del Novecento, sono stati previsti materiali coerenti con quelli utilizzati all’epoca (graniglia e piastrelle) ma reinterpretati in chiave moderna.

 

Casa AL - Milano

L’intervento richiesto allo Studio, riguardava il progetto di arredo di un appartamento di nuova costruzione appena completato dall’Impresa esecutrice secondo il progetto originale prevedente soggiorno/angolo cottura, due bagni, due camere e terrazzi.
Non potendo intervenire sull’aspetto distributivo dell’abitazione, la progettazione si è concentrata sulle finiture e sull’arredo studiando ogni particolare e dettaglio e reinserendo quasi tutti gli arredi provenienti dal precedente appartamento.
La cucina è stata disegnata su misura creando elementi contenitori in legno laccato opaco grigio (alcuni apribili con anta a battente ed altri con anta a ribalta) contrapposti a piano e fondale in composito grigio chiaro.
Per valorizzare il letto matrimoniale, la parete di fondo è stata tinteggiata con un colore particolare grigio azzurro (blu balena) e sono stati inseriti comodini Kartell (Design Anna Castelli Ferreri) in nuance con lo stesso letto tessile esistente (blu) e la descritta parete. Il pavimento del bagno in camera (finito con piastrelle in gres porcellanato colore nero) e tutte le pareti (piastrellate con gli stessi elementi ma di colore grigio non più disponibili) sono stati coperti con varie mani di resina grigia stesa a spatola.
Al fine di evidenziare gli arredi bianchi della camera della bimba, è stata applicata una tappezzeria multicolore di grande effetto.
I colori, le finiture e la disposizione degli arredi (interni ed esterni) sono stati progettati e previsti per integrarsi con l’ambiente esterno caratterizzato dalla presenza di un ampio e bellissimo parco urbano.

 

Casa AG - Milano

L’appartamento, situato in un complesso residenziale immerso nel verde di un’area periferica della città di Milano, al momento dell’acquisto da parte del Committente, aveva una struttura tipica dell’epoca di costruzione (fine anni ’60 del Novecento) caratterizzata dalla presenza di ingresso, cucina, soggiorno, corridoio, due camere, bagno e ripostiglio oltre a balcone affacciante sui giardini comuni.

 

L’intervento, su richiesta della Committenza, prevedeva di eliminare l’ingresso e ridurre il corridoio della zona notte per ottenere un ampio soggiorno “open space” direttamente collegato con la cucina abitabile.
Il bagno stretto e lungo è stato diviso ricavando due servizi igienici separati da un muro dotato di parte superiore vetrata atto a consentire alla luce proveniente dalla finestra del bagno in camera di illuminare il locale cieco (comunicante direttamente con il ripostiglio).
L’unità immobiliare è stata dotata di impianto di condizionamento canalizzato alloggiato all’interno dei controsoffitti appositamente disegnati per ospitare l’illuminazione. Il pilastro in calcestruzzo armato rimasto isolato in seguito alla demolizione dei muri del corridoio, vista la sua posizione e forma non è stato nascosto ma al contrario valorizzato con un rivestimento in gres porcellanato.
Lo Studio ha inoltre curato nei minimi dettagli la scelta dei materiali e la progettazione degli arredi.

 

Mansarda DA- Milano

L'intervento ha apportato alcune modifiche distributive all'unità immobiliare in costruzione come la realizzazione di un ripostiglio e la creazione della cucina a vista nel soggiorno. La parete attrezzata dell'angolo cottura, gli armadi ed il letto tessile sono stati disegnati su misura.

 

Loft - Milano

Lo Studio ha recuperato e trasformato in abitazione un vecchio laboratorio artigianale sito al piano terra di una costruzione realizzata negli anni '20 del XX secolo. Siti su due livelli, gli spazi sono stati riprogettati ed adattati alla nuova destinazione d'uso. E' stato inoltre ricavato un bagno, una cucina ed un soggiorno camera oltre a spazi di servizio.

 

Casa RS - Milano

L’appartamento, oggetto di totale ristrutturazione, è sito al penultimo piano di un edificio storico ubicato nel centro storico di Milano completamente distrutto durante l’ultimo conflitto mondiale e ricostruito alla fine degli anni ’40.
L’impianto dell’unità immobiliare era di tipo tradizionale con un ampio corridoio che distribuiva cucina, camere, soggiorno, wc e bagno di forma trapezoidale.
L’intervento mirava a razionalizzare gli spazi e ricavare, secondo i desideri della Committenza, un grande spazio “living” con cucina a vista, una camera con cabina armadio, una piccola lavanderia e due bagni.
Attraverso la demolizione delle pareti divisorie degli spazi affaccianti verso la tranquilla e verde corte interna, è stato realizzato un grande e luminoso soggiorno nel quale le differenti aree funzionali (spazi di distribuzione, pranzo ed angolo cottura) sono state evidenziate attraverso elementi architettonici quali controsoffitti dotati di tagli di luce, gole luminose e pannelli traforati in legno realizzati su disegno.
Attraverso la realizzazione di un tramezzo in cartongesso integrato da due porte a battente in vetro satinato (retro illuminate da faretti ad incasso), la camera da letto è stata dotata di un’ampia cabina armadio attrezzata con opportuna struttura.

 

Casa A - Milano

L’intervento di ristrutturazione ed arredo ha riguardato solamente la zona notte di un appartamento sito al secondo piano di un edificio costruito negli anni ’70 nella periferia milanese.
Partendo dalle richieste della Committenza, consistenti nel rifacimento dei due bagni ormai datati, nell’eliminazione della pavimentazione in moquette e nella rimozione dalle pareti della tappezzeria, si sono seguiti criteri progettuali basati sulla semplicità, sulla pulizia delle superfici e sulla ricercatezza dei materiali e delle soluzioni.
In tutta la zona notte sono stati posati listoni prefiniti di parquet essenza doussìè, il più possibile simili a quelli esistenti in tutto il resto della casa che sono stati oggetto di lamatura e lucidatura.

 

Casa MA - Milano

Il progetto, partendo dalla volontà del Committente di realizzare uno spazio soggiorno ampio e luminoso, ha comportato l’abbattimento di alcuni divisori e superfetazioni costruite nel tempo, modificando l’originaria e rigida divisione degli ambienti (eliminazione della cucina).

Il risultato è uno spazio unico diviso in aree funzionali (living, angolo cottura e pranzo) solo da
controsoffitti realizzati a diverse quote e dal disegno della pavimentazione in parquet. Al fine di mascherare l’impianto di condizionamento canalizzato, è stata progettata una “trave tecnica” centrale che, anche grazie ai corpi illuminanti incassati, crea un percorso tra la zona giorno e la zona notte.

 

Uffici I.D. - Milano

Concorso ad inviti "Young Designers 2011" - "How tomorrow hotel's room will be"

BANDITORE:

Arcadia s.r.l. - Roma

ANNO: 2011

 Il concorso, ad inviti, aveva come tema quello di individuare nuove tipologie di camere di albergo aventi dimensioni base di 10.00x4.00 m. Il progetto prevede l’inserimento del bagno in posizione centrale consentendo di ottenere uno spazio soggiorno illuminato da un controsoffitto circolare. L’area letto, oltre ad essere dotata di finestra, possiede degli inserti circolari di vari diametri disposti liberamente che però illuminano (con faretti a LED) le varie zone funzionali della stanza. Il bagno è dotato di due pareti vetrate che, specchiate nella faccia esterna, consentono la vista
(trasparenza) dall’interno.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Agostinelli Architetti - Via Principe Eugenio 6 - Milano Partita IVA:04758160966